Art. 1

Per disposizione testamentaria del Cavaliere del Lavoro  Alfonso Coin, è istituita la “Fondazione Coin”, destinata ad onorare perennemente la memoria del fondatore e del fratello, Cavaliere del Lavoro, Aristide Coin.

La Fondazione ha acquisito la personalità giuridica con D.P.R. N. 632 del 10.06.1969.

Art. 2

La Fondazione ha per fine di incentivare e favorire gli studi e ricerche in materie economiche, di mercato, in quelle giuridiche, sociali, scientifiche, tecniche, culturali e/o di ricaduta, di conservazione, salvaguardia, recupero e sviluppo ecosostenibile dell'ambiente e del territorio.

Allo scopo essa promuove, organizza e partecipa a ricerche, pubblicazioni, convegni e manifestazioni, borse di studio, premi, corsi di lezioni anche in collaborazione con altri enti pubblici e privati, fondazioni o istituti di ricerca, italiani e stranieri.

Le attività di promozione e di organizzazione possono essere eseguite anche da terzi, pubblici e privati, a seguito di apposite convenzioni.

La Fondazione può, inoltre, elargire specifiche borse di studio o premi riservati a studenti di ottimo profitto iscritti all'Università degli Studi di Ca' Foscari di Venezia - Dipartimenti di Economia e management, all’Istituto di Istruzione Superiore Statale "Pacinotti - Massari" di Venezia (Mestre) nonchè anche agli studenti di ogni ordine e grado scolastico.

La Fondazione può elargire premi per studiosi e docenti che coltivino o abbiano coltivato studi ed attività nei settori sopra indicati. La Fondazione si prefigge l'incentivazione dell'istruzione attraverso lo sviluppo di nuove metodologie di insegnamento anche coon la formazione dei docenti.

Art. 3

La Fondazione ha sede legale in Venezia, San Marco 2820, sede secondaria in Asolo (TV), Via Cipressina n. 11 ed è sottoposta alle vigilanze di legge.

Art. 4

Il patrimonio iniziale della Fondazione è costituito dal Fondo di Dotazione dell'Organismo pari a € 77.469,00. Al predetto capitale iniziale potranno in seguito aggiungersi addizioni, donazioni o lasciti.

Art. 5

La Fondazione persegue i propri scopi con le rendite del suo patrimonio, o con eventuali lasciti, donazioni o elargizioni e con ogni altro provento, non destinato ad aumentare il proprio patrimonio.

Art. 6

Gli organi della Fondazione sono:

il Consiglio di Amministrazione;
Il Presidente;
Il Segretario Generale;
Il Collegio dei Revisori dei Conti.

Art. 7

La Fondazione è amministrata da un Consiglio di Amministrazione composto da quattro a sette membri:

a. Il Presidente di Fondazione Coin nella persona del Cav. del Lav. dott. Piergiorgio Coin o nella persona da lui designata quale rappresentante del Fondatore;

b. Il Rettore dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia;
c. Il Preside dell’Istituto d'Istruzione Superiore Statale Pacinotti Massari di Venezia (Mestre);

d. fino a quattro membri indicati dal Dott. Piergiorgio Coin o dalla persona da questi designata quale rappresentante del Fondatore, sentito il parere degli altri Consiglieri.


Al Consiglio di Amministrazione partecipa il Segretario Generale della Fondazione. Il Consiglio di Amministrazione può avvalersi della collaborazione di un comitato scientifico per la redazione dei programmi e delle ricerche, e comnque per le attività decise dal Consiglio di Amministrazione.

Art. 8

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione rappresenta l’Ente, vigila sull’andamento generale dell’Amministrazione e cura l’esecuzione delle deliberazioni del Consiglio.

Convoca il Consiglio in seduta ordinaria per l’approvazione del bilancio preventivo e del conto consuntivo e in sessione straordinaria ogni qualvolta lo ritenga necessario o quando tre Consiglieri lo richiedano. Le deliberazioni saranno assunte validamente con la presenza e il voto favorevole della maggioranza assoluta dei componenti.

Non sono ammesse deleghe per le riunioni del  Consiglio.

I verbali delle adunanze devono essere firmati dal Presidente e dal Segretario Generale.

Art. 9

Il  Collegio dei Revisori è composto di due membri, di cui uno con funzioni di Presidente, nominati dal Consiglio di Amministrazione. I Revisori dei Conti controllano la gestione finanziaria della Fondazione, ne sorvegliano la regolarità e presentano una propria relazione scritta sul bilancio consuntivo.

I Revisori possono intervenire alle sedute del Consiglio di Amministrazione e a tale scopo debbono essere informati delle sue riunioni.

Art. 10

Il Segretario Generale è il capo degli uffici della Fondazione, e provvede alla esecuzione delle delibere del Consiglio di Amministrazione, sotto le direttive del Presidente.

Il Consiglio di Amministrazione può attribuire al Segretario Generale poteri attinenti alla ordinaria amministrazione, fissandone i limiti e le modalità di esercizio.

Art. 11

La gestione finanziaria dell’ente inizia il 1^ gennaio e termina il 31 dicembre.

Il Consiglio di Amministrazione delibera:

l’investimento e le trasformazioni del patrimonio;
le modifiche di statuto
l’accettazione di lasciti e donazioni;
l’approvazione del bilancio preventivo e del conto consuntivo;
la destinazione annuale delle rendite per la realizzazione degli scopi della Fondazione;
gli stipendi o i compensi da corrispondere al personale addetto all’amministrazione;
i programmi di attività della Fondazione;
le erogazioni relative alle iniziative per il raggiungimento delle finalità della Fondazione.


Per le modifiche allo statuto, l’investimento e le trasformazioni del patrimonio, necessita la presenza della maggioranza assoluta dei componenti il Consiglio di Amministrazione ed il voto favorevole della maggioranza dei presenti.

Il bilancio preventivo deve essere approvato entro il 1^ ottobre dell’anno precedente e il bilancio consuntivo entro il 30 aprile dell’anno successivo alla chiusura della gestione finanziaria, ed eventualmente entro il 30 giugno solo  quando il Consiglio di Amministrazione  lo ritenga opportuno per particolari esigenze relative alla struttura ed all'oggetto dell'Ente.

Art. 12

Nel caso di estinzione dell’ente, a norma dell’art. 27 Cod. Civ., il patrimonio stesso verrà devoluto all’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

Art. 13

Per quanto non contemplato nel presente statuto, si osservano le disposizioni legislative e regolamentari dettate per le fondazioni

 

torna sopra  ▲